30 Aprile

aprile 30, 2008

E’ lui? Si è lui.. dalla porta della stanza dei computer (il Cuore della sede) si è materilizzato Gil, con tutti i suoi capelli dritti e storti, con i tatuaggi e dio solo sa cos’altro: Leggi il seguito di questo post »


Sentiero

aprile 30, 2008

Oh! Vita nascosta e preziosa

Ti  cerco nelle regioni del mio cuore; quiete e desiderose,

come respiro lieve e dolce , che non teme di soffrire,

nei tuoi attimi di attesa pazienti .

Tutto rischiari se mi possiedi.

Spero ancora di rincontrarti. Ma il mare si gonfia  e vuole inghiottirmi e cancellarti dal mio ricordo. Ricordo debole, come mi sento io quando ti cerco,in questa lotta , che di grande ha solo Colui  che ti dona , mentre mi corregge e mi ravviva il cuore ,dopo

una notte di ingiustizie e di inganni.Oh! vita rivelata e preziosa spero ancora che tu mi possieda.

Mauro

 

 


Dall’altra parte

aprile 29, 2008

Qualche mese fa mi contatta uno studente. Mi dice ciao mi chiamo Giovanni e faccio parte di un’associazione di studenti di Medicina dell’Università di Padova. Sto organizzando una serie di incontri per medici presenti e futuri sul tema della cura affrontato dal punto di vista del paziente. Siccome due anni fa nella mia scuola, il Tito Livio, era venuto a presentare il suo libro Gigi Dal Bon, mi chiedevo se tu fossi ancora in contatto con lui, perchè la sua testimonianza mi aveva molto colpito, sia per la sua vicenda personale, sia per il modo in cui l’aveva raccontata a noi studenti. Vorrei invitarlo a parlare a una di queste conferenze, se lui è disponibile. Io prima sento Gigi e la sua disponibilità, poi lo dico alla ada e anche lei ci tiene a venire. Nel frattempo nasce il gueri blog e io dico a Giovanni fatti un giro lì e poi dimmi cosa ne pensi, mi pare sia perfetto per l’argomento. Morale della favola tutti a Padova  giovedì 8 maggio. 


29 Aprile

aprile 29, 2008

giornata di lettere da preparare: sono gli inviti per la serata con Pino Roveredo del 15 maggio al convento di San Francesco. Il Putty si presenta in sede con vassoi di cannoli e bignè, dolcetti al cocco e pasta di mandorle: non restano neanche i vassoi. passa un bel po’ di gente attratta dal profumo: giorgio, la giò massimo ciro davide jecky mobutu franco e mi scuso con gli altri che non ho nominato. poi verso le sei chiama uno psicologo da settimo torinese per un progetto da fare su internet: una specie di grande rete in sei regioni, ma vi spiegherò meglio nei prossimi giorni. Anzi, domani, visto che scade domani il bando!

e domani virtuosismi chitarristici con lila e patty…


28 aprile

aprile 28, 2008

Pomeriggio da serie D e trattandosi di Pordenone non è un’ offesa, anzi. Si parla già di squadra da C2 l’anno prossimo. Il grande Ciro in sede per un’oretta abbondante: perle di saggezza napoletana che mancavano da un po’. Domani Davide porta il decespugliatore e tagliamo, ma forse sarebbe più corretto dire falciamo vista l’altezza, l’erba del giardino. Jecky propone anche imbiancata generale alla sede, e non ha tutti i torti. Gueri di passaggio, ma c’è già tutto sul suo blog. Di passaggio anche Riccardo e il Putty, domani è il suo compleanno e quindi festino in sede, a semi sorpresa. Ha chiamato Miranda, dettagli tecnici per amplificare la sua fisarmonica per la serata del 15 al San Francesco.
Bepi stavolta ha sbagliato il genoa, come ciro. vi lascio immaginare i commenti…


La Giò

aprile 28, 2008

Sono una donna misteriosa. Il mio ex mi ha detto una volta Tu non ti dai mai completamente: Secondo me è vero. Io sembra che mi dia completamente, ma non è così. Sognatrice, lo si capisce dagli occhi… Timida, anche. E un po’ pazzerella. Fedele, che è una cosa un po’ rara oggi. Anche coi pensieri. beh, dai, diciamo fedele nei fatti. Ho imparato a perdonare e cerco di vedere in ognuno la parte buona. La Madonna ha detto che per pregare bisogna perdonare. Il vicino, la famiglia, i nemici… eh sì, perchè se il tuo cuore non perdona cosa preghi a fare? Se porti sempre rancore…Tutti noi abbiamo i nostri difetti, siamo esseri umani, ma siccome siamo qui per evolverci dobbiamo andare oltre l’invidia e la gelosia.
L’ho detto al mio ex: puoi girare tutta l’Italia, ma un’altra come la Giò..


A quarant’anni

aprile 28, 2008

Anche stanotte gran fatica a dormire. Neanche le solite, fastidiose neuropatie sovrastano questo inquietante e comprensibile pensiero che scorre così forte verso un amico di quarant’anni. Sono un paio di giorni che rimando e tentenno: Leggi il seguito di questo post »