Per staccare un po’ la spina 3

giugno 30, 2009

due note di buon umore?

http://www.youtube.com/watch?v=eJuFDvH8wGs&feature=channel

altre due di estro?

http://www.youtube.com/watch?v=03KsxLACwfM&feature=channel


giugno 30, 2009

Bruxelles, 28 giu. – (Adnkronos/Aki) – Nell’Unione europea i consumatori di cocaina sono quasi 12 milioni, mentre sono circa 7-8.000 coloro che perdono la vita ogni anno a causa della droga, ovvero un morto per overdose ogni ora.

Questo il dato allarmante evidenziato dal vicepresidente della Commissione europea e commissario per Giustizia, Libertà e Sicurezza Jacques Barrot, nel giorno in cui, in occasione della Giornata internazionale contro la droga, Bruxelles lancia una nuova iniziativa di sensibilizzazione e informazione, l’Azione europea sulla droga (Aed).

L’obiettivo è mobilitare la società e sensibilizzarla al problema della droga nell’Unione europea. L’Aed intende fare leva sul principio della “responsabilità condivisa” e incoraggiare chiunque, gruppi, singoli, professionisti del settore o semplicemente membri della società civile, a firmare una dichiarazione d’impegno e a prendere un’iniziativa che riguardi in qualche modo il problema droga. All’incontro di oggi a Bruxelles, sono intervenuti circa 120 partecipanti da tutta l’Ue, mentre sono 21 le organizzazioni e i cittadini che hanno aderito all’Aed sottoscrivendo un impegno. Tra gli italiani, era presente Massimo Barra, vicepresidente della Croce Rossa Internazionale nonché fondatore di Villa Maraini, il piu’ grande centro italiano per la cura e riabilitazione delle tossicodipendenze.

“In molte parti del mondo, la guerra alla droga è diventata una guerra ai drogati”, ha affermato Barra sottolineando che questa tendenza è “stupida, cattiva e controproducente”. Barra ha quindi insistito sullanecessità di “una nuova politica umanitaria nei confronti dei tossicodipendenti”. In passato, ha ricordato, le Nazioni Unite hanno eccessivamente “basato le loro politiche sulla repressione“.

Ma, ha osservato ancora l’ex presidente della Croce Rossa italiana, “se un consumatore entra in prigione da consumatore, ne uscirà sicuramente da criminale. Tutto questo è masochistico”. Insomma, per Barra “non possiamo fare dei drogati dei peccatori, perché la stigmatizzazione uccide più delle sostanze“.

E tutto questo nasce da “una confusione di fondo tra malattia e giudizio morale, che porta a considerare i tossicomani non piu’ come dei malati ma come dei peccatori”, ha osservato ancora l’esperto italiano aggiungendo che la Croce Rossa “denuncia” questa situazione. “La terapia – ha detto il fondatore di Villa Maraini – è la miglior forma di prevenzione”. E chi si oppone ad alcune cure come quella con il metadone “è un fanatico o un integralista, che fa solo del male”, ha concluso Barra.

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/?id=3.0.3480231186


26 giugno

giugno 26, 2009

Ai comincia subito col calcetto, il Cesco è in gran forma anche li e lancia l’idea di un torneo. Flavio ormai rassegnato al pc rotto dove c’era il suo gioco preferito (il solitario) non si perde d’animo e ritorna alle carte vere mentre Manuele riprende i contatti via mail con due suoi vecchi professori inviando loro il suo ultimo scritto. Giro di telefonate per saluate chi non si vede da un pò, tutti bene compreso il mitico Ginetto.


Se me lo dicevi prima…

giugno 25, 2009

Ho visto Gigi a foto di vota. Si io sapevo prima che Gigi anche diventato membra politica poteva essere là il giorno della vota e dire di votare questo gruppo qua perché lì c’è un leader che si chiama Gigi Dal Bon. Si voi votato per questo gruppo qua si poteva cambiare Pordenone. Alla prossima volta io voterò questo gruppo.  Quando anno vota ancora? Che io dire anche ai miei fratelli africani vota  Gigi Dal Bon, che lui può cambiare. Per fare cambiare il futuro di Italia. Nella sua esperienza io, Mobutu Seseseko Kukunguendo Uasabanga, lo conosco. Perché lui ha passato già il tempo che Italia sta ora, quindi lui sa come migliorare. Qua in giro di notte  vai stazione di treno e vedi gente che buca gente che vende gente che mette nel naso gente che fumi, allora secondo me Gigi può dare mano di migliorare questa pratica di drogarsi. Mi piace di più di Gigi che cosa che lui non vuole, che non piace più, adesso piace a Italia.  Secondo me si voi votate questo gruppo qua tramite Gigi dal bon Italia può tornare come prima. Questo gruppo qua cambierà Italia, comincia Pordenone.


Notte che scivoli via

giugno 25, 2009

Notte che scivoli va

dalla mia pelle

prendimi dolcemente sulle tue ali.

fammi addormentare piano piano

tra le braccia di Morfeo… Leggi il seguito di questo post »


24 giugno

giugno 24, 2009

SemplicementeGiò in gran spolvero si presenta con minigonna mozzafiato e un paio di mutandine appena comprate. Federico si fa tagliare i capelli da Nicola e le sente da Jarnail perchè ieri non gli ha tornato la bici in tempo costringendolo a  fare Pordenone-Sedrano (e oggi il ritorno) a piedi! Nuovi articoli per il prossimo giornale: oggi è arrivato qualcosa da parte di Manuele. 


23 giugno

giugno 24, 2009

Pomeriggio scialbo, non c’è gruppo per impegni del dott. Zamai e in sede passano in pochi.. ma buoni. La Giorgia che ci racconta del concerto dei Depeche Mode visto la scorsa settimana a Milano e poi il mitico Cesco che ci intrattiene con i racconti delle sue avventure. Verso sera conosciamo un nuovo ragazzo da Fontanafredda che viene a chiedere informazioni per andare in comunità. Da oggi cancelli esterni della sede chiusi con catena e lucchetti a tutela di eventuali entrate fuori orario.. è un pò una sconfitta ma questo è quanto per non prestare il fianco a “facili” attacchi.