27 novembre

novembre 28, 2009

Oggi la sede all’apertura, prima con Gigi e poi con la Laura e Vittorio si è presa una bella mano di sapone, però oltre a questo ha anche bisogno di una rimessa in sesto, di manutenzione. Con il fatto che ormai in un modo o nell’altro si è ad un imminente punto e a capo, nulla si muove in attesa che tutto sia chiaro. Intanto però si va avanti con i lavori sulla nuova strada che l’associazione si avvia ad intraprendere. Oggi nella stanza dei bottoni si è riunito il direttivo, viste le possibilità che sensatamente si è sentito di preventivare, è unanime nel pensare che la crisi in cui i ragazzi della panchina versano si possa trasformare in una occasione per fare un salto di qualità in gestione e servizi. Per arrivare a questo la strada si prospetta  lunga e laboriosa, sul tavolo ci sono molte matasse da sbrogliare ma i bandoli non sembrano introvabili. E’ un’occasione che nessuno vuole solo stare a guardare sperando che si poggi su di noi, coglierla chiederà molte energie ed impegno a tutti coloro che hanno a cuore la nostra associazione. Intanto il direttivo va avanti con i suoi incontri, e dopo ognuno il lavoro da fare rimane sempre tanto ma sempre un po’ meno. I bandoli ci sono, ora si tratta di sbrogliarli senza rompere il giocatt.. il filo. Però la mano che lo stringerà avrà su di se tutte le altre che l’aiuteranno a tirare senza strattoni dalla parte giusta. Ci siamo, l’associazione prova a rinascere, questa volta tocca a lei. Auguri no?

Annunci

Ecco finalmente

novembre 27, 2009

Carissimi Amici,

siamo lieti di invitarmi al nostro concerto con il Gruppo “La Frontera” per festeggiare insieme un altro anno passato insieme alla città con la speranza di continuare il nostro lavoro e ampliare le prospettive della nostra e vostra Associazione. Naturalmente tutti gli amici che riuscite a portare saranno i benvenuti.
3 DICEMBRE 2009
TEATRO CELSO COSTANTINI DELL’ISTITUTO VENDRAMINI DI PORDENONE
ORE 20.45
INGRESSO GRATUITO
VI ASPETTIAMO IN TANTI


25 novembre

novembre 25, 2009

Per fortuna è passata la gio a dare un colpo di colore al clima di rimessa della sede in questa giornata grigia. Anche jarnel rideva davanti a tanto folclore, non capiva niente ma tutto quel parlare quel muovere sedie da qui a li mentre interpretava se stessa, quell‘andare avanti e indietro fermandosi ora con questo ora con quello, lo divertiva “sei forte” – ma io ho fatto la maestra sai, svegliati – Da quella bocca non usciva niente che si potesse prevedere – Ma tu hai tagliato i capelli che son così ricci? Da bambina ero anch’io riccia, avevo cinque chili di capelli. Guarda qua, ho portato gli assorbenti per la Laura, ma non viene oggi? Tua sorella come sta? –  Bene grazie – Sono stata in banca oggi, le donne li sono tutte con me, sono un ciclone – Poi Louis è salito in cattedra lanciando sul pc una canzone di De Andrè  commuovendo tutti. Persino la gio si è fermata ad ascoltare – Ma come si intitola? – Le passanti – Aaa come io quando vengo qui allora –

A domani


Rieccoci a casa

novembre 23, 2009

Un  teatro più piccolo di quello che l’immaginazione può arrivare ad immaginare ha consegnato agli atti un’altra prova della nostra compagnia instabile restituendola alla sua Pordenone, più stabile e galvanizzata che mai. Abituati a folle oceaniche tutti belli carichi abbiamo varcato la soglia del teatro e ci siamo trovati invece in un ambiente da club. il “palco” era addosso a dei gradini di legno come allo stadio “Ma è qui che dobbiamo fare..?” dopo un primo sconcerto però piano piano ci siamo abituati all’idea, e anzi il pubblico così vicino ci stuzzicava “qui gli parli proprio, e senza microfono” Infatti così è stato, anche da oltre le luci di scena che a tratti tolgono la visuale arrivava ogni sospiro e umore del pubblico, questo ci ha aiutato molto a recitare Leggi il seguito di questo post »


20 novembre

novembre 20, 2009

La settimana si conclude con una giornata decisamente produttiva: la mattina a preparare lettere ed inviti e il pomeriggio a recuperare e caricare il furgone per Milano. Tutti pronti, tutti avvisati, non ci resta che partire! Vi faremo sapere..


I nostri cuccioli

novembre 20, 2009

Base e Maddy


Rdp con la nazionale di Rugby: ecco le foto!!

novembre 19, 2009

Più di un’ora nel ritiro degli azzurri del rugby. A parlare di un po’ di tutto con Alessandro Zanni, uno che sabato scorso era in mischia  contro gli All Blacks. Un’ora e passa di “pressione”: domande a raffica e lui sempre gentile a rispondere su tutto. Noi a lavorarlo ai fianchi, lui neanche una piega. Fino all’ultima, geniale domanda di semplicementegio. Che lo ha steso.