31 dicembre

dicembre 31, 2009

Boom! Fine anno con il botto, il ritorno del figliol prodigo: Giancarlo alias Jaky ha dato un maggiore senso di punto e a capo a questo anno travagliato. Giusto il tempo di fare gli auguri e poi via in stazione ma la prossima settimana sarà ancora qui a pn e stavolta per restarci. Sta bene ormai da tempo e vederlo confermare questo stato di grazia è bello. Qui c’è chi si è fatto un mazzo così sperando proprio in questo. Poi da segnalare il compleanno del Beato Mauro Helpy Santo Subito che nelle vesti del commissario Montalbano ha detto che è nato e morto subito perchè venire al mondo al 31 dicembre è come non cominciare mai. Diavolo d’un santo, fin li non ci eravamo arrivati. Baci e strette di mano a iosa tra noi sedaioli (mi raccomando con la D non con la G) come nelle migliori tradizioni, e agli altri niente? Auguri per il prossimo anno e che un po’ di fortuna ci assista tutti, ci vuole anche un po‘ di quella. Auguri anche a chi non ha niente da festeggiare, per cui oggi o domani è la stessa cosa.

Annunci

29 dicembre

dicembre 29, 2009

Giornata intensa. La mattina si va di scartoffie e il pomeriggio è tempo del gruppo (molto animato!). Zamai ha il suo bel da fare: si parla dell’anno che sta finendo e si fa qualche bilancio pensando al futuro. Concludiamo che è ora di riprendere in mano la situazione, farsi gruppo, mantenere le regole e.. crescere. Pare che il 2010 ci presenterà occasioni in tal senso e, si sa, le sfide vanno affrontate. 

Ah, tenetevi pronti, sta arrivando il 4 numero di Libertà di Parola.. bellissimo! 

 


28 dicembre

dicembre 28, 2009

Tac tac tic tac, nella stanza dei bottoni le lettere pestate sulle tastiere dei pc nella calma piatta di questa sera in sede, quasi incantavano con i loro piccoli rumori. Come a volte succede, con il buio il flusso di gente scema e si rimane in quei pochi di noi ai pc tutti presi  nei nostri discorsi in punta di dita. Il presidente con il suo portatile, Mauro con il suo sulla tavola, poi i due in dotazione, una vera scriveria. Nel silenzioso gran daffare solo una risatina ogni tanto e qualche parola di collaborazione. Ah dimenticavo, un pandorino bello aperto li sulla tavola alle nostre spalle che ogni volta che lo si incrociava con lo sguardo diceva: -Be? Cosa aspetti? Che venga io fino a li?!- Da annotare la buona giornata di Frank che si ripresenta all’apertura settimanale in buona condizione, lungo il suo duello con gigi al ping pong personalizzato. Poi Maddi Vittorio e compagnia, anche Roby è passato a dare un’occhiata. Ora la sede riposa, domani la troveremo ancora li pronta ad un’altra giornata. Ah, domani è martedì, giorno di riunione.

Ps. Ei ingegnere è più facile assalire il papa e Berlusconi che incontrare te, vediamo se per la riunione si compierà il miracolo della tua apparizione. Pregheremo tanto per questo.


Non devi Odiare il Sole………(Riflessione di Natale)

dicembre 25, 2009

Ho avuto il dono della vita, e tardi ho iniziato a ringraziare, preso dal vortice del mondo, vivo per me stesso, e pronto a morire per castigo. Ma!…….. Il mondo non sa riflettere, non sa perdere, non sa arrendersi, non sa rispettare…… Chi gode il mondo è violento, chi ama la vita e gode di Spirito è Calmo e umile….chi ottiene tutto quello che gli occhi desiderano con il cuore, è presuntuoso pieno di doppi sorrisi, perchè ha imparato la menzogna, ed ha allontanato qualsiasi giogo da se stesso……..perchè dimentica, il povero, l’orfano, l’oppresso, il deriso, il calunniato, il tolto di mezzo con ingiustizia………… Chi si giustifica e fa tacere la coscienza, perchè dopo il primo male, non si è piegato alla verga della disciplina, che sono le parole di un saggio, una poesia, un immagine di dolore che toglie la ragione e il pensiero, che fa scendere in un Silenzio di pensieri che vanno patiti e ascoltati…..Chi si e ribellato, e ha voluto rispetto e onore, con superbia in pensieri incoffessabile, ha costruito il suo tesoro di metalli preziosi…………. Chi ha imparato ad essere un giudice attento di se stesso, incontra la verità con il cuore………….

Ho avuto il dono della vita, e voglio imparare a ringraziare, la grazie di veder crescere intorno al mio cuore una rosa piena di spine, perchè è Nato L’onnipotente Creatore, e ci ha presi per mano, per liberarci da ciò che Lui non ha creato, da ciò che Lui non Ha Voluto, dal male e dalla morte, per farci vivere liberi di non peccare, miti e mansueti pieni di vigore per amare con Forza, il suo sacrificio dolce di un Amore incompresibile………….
Oggi E’ Nata La promessa di Israele………………….L’Emmanuele…………Il Dio Con Noi…..

Auguri a chi si sente disperato, auguri a chi e pieno di speranza, auguri al ricco pieno di tristezza, auguri al povero felice per un pezzo di pane…… Auguri a Tutti i miei Amici che amo, auguri a tutti i miei nemici che non so amare………..

Mauro


24 dicembre

dicembre 24, 2009

Di Luca da Ud

Inizio tranquillo, mezz’ora di chiaccherata abbastanza in scioltezza con Gueri e Gigi, qualche riflessione sul Natale e sul suo significao. Giornata abbastanza uggiosa, un cielo espressivo come un blocco di ghisa, sinceramente. I primi ad arrivare sono i raggianti Federico e Giuliano, sembrano abbatanza in forma e bene così. Seguono Emanuele Celotto e Vedrea from Croazia. Vedra si lancia in acrobazie da tennis tavolo con Gigi e Frank Gargano, Emanuele Celotto dispensa qualche presioso consiglio sull’arte degli scacchi, per un po’ ho perfino tentato di tenergli testa in una partita “amichevole”. Mazzata, subentra il nostro Dal Bon per salvare la situazione ma per il re dei bianchi ci sarà poco da fare. Matto ma con l’onore delle armi. Arriva anche Maddalena e la fida Base, non sembrano in giornata luminosissima ma l’ultimo periodo sembra abbastanza positivo, quindi forse ci può stare una giornata un po’ stonata ogni tanto. Non manca Augustine e le sue navigate internettiane (facebook, sembrerebbe), semplicemente Giò, Jarnel che si riposa sul divano e Diego che passa a fare gli auguri. La panettonata è molto piacevole, brindiamo con coca-cola e facciamo qualche risata. Il clima è positivo e sinceramente è una cosa molto importante. Penso che siamo un bel gruppo, che sia stato un periodo molto duro (e lo sanno di sicuro meglio di me tutti gli altri), ma vedo delle buone prospettive, credo che con i vambiamenti in vista si andrà sempre meglio.

Buon Natale a tutti, il solstizio d’inverno è passato e adesso i momenti di luce saranno sempre di più, giusto?


23 dicembre

dicembre 23, 2009

Altro giro altra corsa, oggi il caffè è enrato nella dispensa della sede dopo che la Maddi lo aveva chiesto a gran voce, è stata proprio lei a sopperire alla lacuna andandolo a prendere al supermercato. Frank Bari vecchia oltre che per la giornata di grande logorria si è fatto notare anche per le sue scarpe da ginnastica rosse fiammanti con i lacci gialli, una macchia di colore nel grigiore di questa giornata. E’ passata anche la semplicemente gio con la sua malinconia verde, non riesce a farsi pagare per il lavoro di promoter fatto qualche tempo fa, ha paura di passare le feste a casa senza soldi. Stasi di passaggio verso le ricorrenze natalizie la giornata è scivolata via senza clamorosi colpi di scena. Ora nell’aria c’è un clima di tolleranza zero verso chi non rispetta le regole del buon senso. La stanza dei pc inattivi per guasti è passata da ghetto di dominio incontrastato degli extra comunitari alla sua funzione originaria di passatempo per chi volesse cimentarsi nei giochi, grazie a Mauro il redivivo infatti ora è di nuovo attiva riconsegnata a tutti. Per noi in sede appuntamento a domani vigilia di natale per gli auguri e una panettonata in compagnia, per l’ass fine anno si avvicina con il famoso sfratto esecutivo. Bella la nostra vigilia, però siamo ancora vivi


18 dicembre

dicembre 18, 2009

Che casino, la Maddalena quasi piangendo “non c’è più caffeeeee”, musica indiana al pc, Manhù al telefono urla come dovessero sentirlo fino in Asia. Poi per fortuna arriva Vittorio che quasi sottovoce estrae dallo zaino candele profumate, le fa lui e anche bene. Costicchiano però sono di cera pura e durano molto di più, e poi i profumi.. ne ho presa una così la provo. Frank Bari vecchia si è steso sul divano con a fianco il suo gatto Ulisse e si è addormentato, beato lui. Poi la chicca della giornata: nella stanza del telefono alcuni indiani (sempre quelli) hanno chiuso la porta e Dario manina li ha beccati a bere, e super alcolici anche. Leggi il seguito di questo post »