Crisi d’identità

febbraio 27, 2010

Venerdì 26 Febbraio

febbraio 26, 2010

Et voilà.. siamo giunti all’ultima giornata anche di questa settimana, che purtroppo non ci ha salutati con un bel tempo ma noi appiamo che “non può piovere per sempre” di che film si tratta?

Si stanno ultimando gli ultimi articoli per l’uscita del giornale “Libertà di Parola” e sarà un gran giornale qundi per i ritardatari è tempo di chiudere!!!

Buon week end a tutti


Giovedì 25 Febbraio

febbraio 25, 2010

Amici cari ecco un’altra giornata che se và, o una giornata che comincia, dipende dai punti di vista!!! Giornata all’insegna del buon umore visto che il tempo atmosferico ci è stato amico e, come si è detto ieri, si inizia a sentire aria di primavera. Niente di estremamente eccitante al fronte quest’oggi, chiacchiere disinvolte, carte e poi calcetto e poi ping pong e poi chiacchiere, ma con tanti protagonisti, chi per più tempo chi sfuggente e ogniuno è riuscito ed ha voluto dire la propria… questo è quello che conta.

Domani ultima giornata della settimana per la sede aperta, poi ci si rivede lunedì per cui, vi aspettiamo numerosi!!!!!!

Buona serata

Ste


Una segnalazione per tutti

febbraio 25, 2010

Questa sera in occasione della Giornata Internazionale della Commedia dell’Arte Ci Sarà “un brindisi in compagnia” a cura della Scuola Sperimentale dell’Attore. Saranno rappresentati anche Alcuni nuovi brani degli “Zanni” (la più popolare maschera della Commedia dell’Arte). L’ingresso è libero. Buona occasione per visitare la nuova sede della Scuola sita in:

Via Tiziano 15 a PN (Borgo Meduna) per informazioni 0434 520074

Ci vediamo allora allo ZANNI CHE DANZA questa sera alle ore 21


Mercoledì 24 Febbraio

febbraio 24, 2010

“Si sente odore di primavera, a casa dopo un inverno così duro, in giornate come questa si sente “AFA”… nel senso di così tanto caldo da non crederci” in fondo se si riescono a spendere 50 Euro per riscaldarsi in una intera stagione invernale, giornate come quella di oggi davvero sono afose!!!!!!!!!! Perle, significati di una vita che regala a buone orecchie e buoni cervelli tanti significati sull’esistere, sul vivere. Si danno per scontate così tante cose ogni giorno, si pretende davvero così tanto dall’ogni giorno, che si rischia di non saper apprezzare il sole in quanto tale, l’aria che piano piano si fà meno feroce e pungente, i colori che cercano di riprendersi lo spazio che meritano… si rischia insomma di perdersi la meraviglia di ogni rinascita, lo scontato, che scontato non è, mai.

In più oggi è rimasto con noi lo Zio (Franco), con le sue citazioni, con i racconti sulla nascita delle civiltà (oggi gli egizi) e le varie ripercussioni sul mondo.. a proposito, Tutankhamon è stato ucciso, no balle!!!

Mi è stato donato il libro “Karica Vitale” dalle mani stesse di Gigi. Grazie Gigi per questo regalo che sarà una scoperta, da assaporare, nel giusto modo e con la dovura concentrazione. Grazie Gigi che mi regali pagine della tua vita ogni giorno, ed ogni giorno riesco un pò di più a capire che cosa vuol dire essere qui, che cosa vuol dire l’ascolto, il non pregiudizio, che cosa vuol dire avere a che fare con persone, prima, molto prima, di avere a che fare con la disperazione.

Alla prossima

Ste


Niente o tanto

febbraio 24, 2010

-

-

Salute a tutti, come da titolo o non mi si vede ne’ si sente per delle intere ere geologiche oppure costringo all’indigestione chi segue il sito. Chiedo scusa ma il caricamento delle foto mi ha colto totalmente impreparato. Avrete visto la figuretta meschina che ho rimediato nei miei tentativi. Alla fine comunque ho ottenuto un risultato parzialmente decente. Le foto però sono molte di più ed ora che ho imparato come si fa non ho paura di sbagliare. eee…vualà:

-

-

-


Mertedi 23 Febbraio 2010

febbraio 23, 2010

Oggi giornata di assemblea con il dottor Zamai. Si è rivisitata la serata di Giovedì scorso, la pizzona per capirci! Si è cerato di capire quali sono state le emozioni espresse, quali i significti che una serata come quella giovedì può avere, quali le nuove prespettive e quali gli impegni, le sfide. Siamo un gruppo, siamo un insieme di persone che più o meno vicine alle dinamiche della tossicodipendenza si vogliono mettere in gioco, si vogliono regalare sfide, si vogliono sentire in movimento, nel senso di andare verso qualcosa o qualcuno.. Poi la giornata si è svolta con i soliti alti e bassi, con i soliti deliri da accogliere e raccogliere, per trasformali in altro, in relazione.

E domani saremo ancora qui, e domani, e domani