Poche righe

aprile 29, 2010

Tante belle facce di rientro quest’oggi in sede e quando, tutti insieme, si trova la forza, il modo, lo stimolo per ritornare, per riparlare, per mettersi in gioco ecco che acquista valore l’esserci, il condividere, ogni giorno, senza fretta, nei tempi che meritano ed abbisognano le relazioni.


Bastardi dentro

aprile 28, 2010

Eccoli, non si fanno mancare mai la celebrità, il segno del loro passaggio, ma nel modo peggiore quello vigliacco. Si perché questi semplicemente scappano lasciandosi tutto dietro. E tutti d’accordo, guardate, dalla merda che hanno lasciato si capisce che erano ben in tanti a questo pic nic, e nessuno si è sentito di spendere una parola, di spezzare una lancia a favore del rispetto per la impotente natura e di tutti noi, di lanciare l’idea di lasciare come avevano trovato. Ma che razza di gente è questa qui? Ma che razza di persone possono essere a non vergognarsi di questo? Ma tremate o bastardi dentro, sarete braccati, sarete isolati, e vi troveremo, ovunque voi siate annidati, e sarete portati allo scoperto alla gogna e a pagare.


Fermi mai..

aprile 28, 2010

Giornate di fine (la scorsa) ed inizio (questa) settimana, intense a livello di pensieri, opere ed omissioni… Molti impegni all’orizzonte, molte energie da mettere in preventivo, da spendere nelle occasioni importanti che si stanno prospettando. Nel brevissimo periodo ci sarà il Torneo Antirazzista di calcetto a 5 che si terrà il 5 e 6 Giugno. Noi stiamo prendendo le adesioni per formare la squadra, per ora siamo in poco più di cinque ma ne servono almeno altrettanti per poter essere competitivi e soprattutto per poter sperare di essere almeno in cinque la domenica mattina!!!! Momento che già si prospetta piuttosto complicato… In più stiamo divulgando le date per far muovere la tifoseria che sostenga la squadra verso risultati fantasmagorici… Inoltre si è realizzata lunedì sera un’assemblea soci per discutere dell’andamento dell’associazione, traguardi da raggiungere, obiettivi, difficoltà. Una bella serata di discussione e di prospettiva, di cura.

Si è poi deciso di realizzare ogni martedì, in tarda mattinata, l’equipe operativa della sede. Questo necessario momento di incontro operativo, nasce dall’esigenza di creare un fronte comune a livello di intenti, modalità, progettualità, obiettivi, orizzonti, per appoggiare sul tavolo della discussione, aperta e onesta, le carte che si possono spendere per far crescere in maniera armonica e coerente questa meraviglia, La Panka. Inalterato poi il gruppo con i ragazzi che nel martedì pomeriggio si tiene sotto l’ala protettrice di Zamai in sede.

Si sta pensando di organizzare per Settembre 2010 una festa per il compleanno della sede, 10 Anni e dell’Associazione 15 Anni. Ci stiamo muovendo anche con la Coop. Itaca, nostro partner da anni, per organizzare e pensare a tutto questo. Và da se che si accettano a buon grado ogni tipo di iniziativa, proposta, idea… Poi laboratori, teatro, sfalcio del giardino, pulizie della sede… ogni movimento è una conquista, ogni conquista porta al domani, ogni domani regala la fatica ma anche la possibilità del nuovo.


Che delirio…

aprile 23, 2010

Sarebbe stato bello far finta che il testo così come è stato pubblicato, avesse dei codici di lettura particolari, fosse ermeticamente folle ma con un suo senso da scovare!!!! La misera realtà, come spesso accade, racconta che io avevo scritto il testo nelle regole dell’italiano scritto, ma che poi inviandolo alla pubblicazione si è trasformato in quello che poi avete cercato di interpretare. Essendo che non mi sono sincerato della correta pubblicazione, ma ho pensato erroneamente che il tutto fosse andato a buon fine… questo è il risultato. Vi dirò di più, essendo che il testo non è salvato, nemmeno ho la possibilità di provere a riscriverlo per cui, facciamo finta che sia un regalo per menti fine…

Evviva!!!!!


Giovedì 22 Aprile

aprile 22, 2010

Si stà ringiovanendo l’ETÀ media dei Ragazzi della Panka … Ora … di per sé potrebbe Essere Fatto Nazioni Unite non proprio “bellissimo se lo prendiamo Dal Lato Che Più Giovani SONO uno venire da Noi, e prima di Che significa Annone Approccio Alle Nazioni Unite Sostanze Così non banale o sporandico. Ma lo si puo Guardare SI ANCHE Dal Lato Che SE SE la sentono di venire in dell’ONU Luogo di relazione ed incontro forse Annone Voglia di confrontarsi e farsi vedere, di non nascondersi o scappare. In piu da Tenere PRESENTE ANCHE DI UN C’E Fatto Meraviglioso di tempo condensato Luogo: molti di Quelli che lo frequentano non necessariamente SONO sostaze di utilizzatori, SONO AI Margini, Passano al Ser.T., vivono per strada. La Meraviglia e l’Essere static Capaci di convogliare all’interno di Grande Problema delle Nazioni Unite Così e Così sconosciuto, Intendo Veramente, Persone Che un vario titolo e con vari Titoli SI sentono in qualche Misura possi Passeggeri di tempo condensato Viaggio, Viaggio nel tempo condensato .. . mettersi in Gioco. Una E ‘SFIDA, uscire DAI Confini Che Troppo spesso SONO Quelli che ci diamo, per proporre delle Nazioni Unite Modo Diverso di espriersi, di aggregare, di sguardo, di esistere.


Martedi 20 Aprile

aprile 20, 2010

Giornata di incontro con tanti i presenti oggi. Tanta carne al fuoco, attività all’interno della sede, attività all’esterno della sede, le possibilità di entrare in carcere e modi in cui farlo, le collaborazioni possibili… insomma tante cose, tanti propositi e tanta difficolatà da affrontare per poterli rendere pratici, realizzabili. Stiamo piano piano costruendo un mondo di relazioni importanti e bisogna saperle gestire, bisogna saper passare alla gente una storia fatte di vite ed esperienze talmente tanto “fuori dal tempo” che sembra quasi impossibile solo il pensiero di falo… ma noi non ci spostiamo se quello che c’è da realizzare ci sembra minimamente normale. Attivarsi in prospettiva partendo da noi, da dentro, questa è la sfida.


Dialogo con Dio

aprile 20, 2010