ANDREA ZANZOTTO, AUGURI MAESTRO

“Una decina d’anni fa ebbi degli incontri con dei giovani tossicodipendenti di Pordenone in gran parte malati di Aids e perciò in continua agonia. Era stata una giovane contagiata e già morta, Dina, a indicare il mio nome e i miei versi. “I ragazzi della panchina” li chiamavano, perché si ritrovavano davanti a una panchina nei pressi dell’ospedale e quando li conobbi la malattia ne aveva già falciati quindici in un mese e mezzo. Mi avevano invitato a recitare i miei versi sul tema della morte e a leggere i loro, carichi di sofferenza, di sentimenti aspri e di speranze (a quel tempo ancora vaghe) nella medicina e, appunto, nella poesia, alla quale guardavano quasi come un salvacondotto per sparire con dignità e come un modo per non farsi dimenticare. Lessi alcuni passi delle loro Ballate del dolore, come questo: “Potete tendere oh voi, una mano/ a chi chiedeva aiuto / pur da lontano… / E ora, bastardi / non piangete sul latte versato / Ormai, lui se n’è andato”. Ripensare a quei colloqui mi dà ancora una stretta al cuore, per la fede nella poesia che dimostravano i ragazzi.”

Andrea Zanzotto, “In questo progresso scorsoio” Conversazione con Marzio Breda, ed. Garzanti

Buon compleanno Maestra. Zanzotto per noi è un Maestro ma prima di tutto un Amico che ci ha accompagnato dall’inizio della nostra avventura, prima ancora di altri ha creduto nel nostro progetto e ci è stato vicino sempre con consigli, incitazioni e ha alimentato le nostre anime regalandoci momenti preziosi di poesia e di amicizia.Grazie Andrea.

Vi regaliamo alcuni minuti dell’intervista fatta da Alessandro Gaeta di TV 7 per il documentario su “Iragazzi della Panchina” durante l’incontro che abbiamo fatto circa un anno fa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: