Piassa-Panka after week end

Si è concluso ieri il primo week end della Festa in Piassa a Villanova di Pordenone. Si sono concluse le prime quattro aperture degli stand per i Ragazzi della Panchina. I dati raccolti e l’affluenza di gente ai banchetti sono stati ottimi. Abbiamo realizzato 62 questionari, distribuito numerosissimi flyer informativi e soprattutto abbiamo avuto modo di parlare con la gente di diversi argomenti, riguardanti sostanze, alcol, malattie sessualmente trasmissibili, limiti e potenzialità della legge italiana, sanzioni e applicazioni. Siamo riusciti a proporre momenti di riflessione importanti, soprattutto verso tutti coloro che risultavano avere un tasso alcolemico oltre il limite consentito, proponendogli di non bere per un arco di tempo sufficiente a smaltire l’alcolemia in eccesso, abbiamo consigliato di bere dell’acqua, ecc. Ogni questionario è stato coadiuvato da una prova alcol test veritiero, vista la presenza di operatori dell’Alcologia di Pordenone all’interno degli stand, muniti di alcol test professionali. Sono stati realizzati quindi 68 alcol test, perché sei test sono stati effettuati senza questionario, già compilato dalle perone interessate nei giorni precedenti. Importante poi la distribuzione di profilattici gratuiti. Ne abbiamo distribuiti, in quattro serate, circa 300. Sono passati a fare visita agli stand circa 150 persone diverse.

Un po’ di numeri insomma, ma come sempre i numeri lasciano il tempo che trovano, se non ci si pone in un’ottica di ragionamento sui significati delle azioni messe in campo. La nostra azione significa principalmente relazione, vicinanza. La nostra peculiare assenza di giudizio nei confronti delle persone, ha dato modo a tutti di porsi al test con la voglia di capire, di informarsi, e la cosa da segnalare è che mai ci è capitato di incontrare qualcuno che prendesse il test come un gioco. Relazione quindi, che sebbene mediamente veloce, ha dato modo di sviluppare un’opera di prevenzione importante. 100 persone che per 5 minuti consecutivi si sono sedute su una sedia a ragionare su se stesse e sulle implicazioni dell’alcol sulla sua vita ed alla giuda, sulle sostanze. Non è poca cosa, considerando che abbiamo avuto modo di relazionarci con un target davvero ampio, che va dai 16 ai 47 anni d’età. Già da oggi abbiamo iniziato l’inserimento dei dati raccolti, per fare in modo di poter svolgere una elaborazione veloce e riproponibile entro la fine dell’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: