Nuovo libro targato RdP “NON GIUDICARE!! Pensieri di uomini non liberi

invito non giudicare

L’Associazione I Ragazzi della Panchina

Vi invita alla presentazione in anteprima del libro

“NON GIUDICARE!! Pensieri di uomini non liberi”

 

GIOVEDI 26 GIUGNO 2014 ORE 18.00

 SALA “TERESINA DEGAN” BIBLIOTECA CIVICA -PORDENONE-

Il progetto “Codice a s-barre”, avviato dall’Associazione “I Ragazzi della Panchina” a Settembre 2013 e tutt’ora in corso, ha strutturato uno spazio di condivisione, dibattito ed elaborazione di testi su tematiche plurali, all’interno della Casa Circondariale di Pordenone, coinvolgendo trasversalmente individui in misura carceraria e operatori dell’associazione.

Tale progetto si è realizzato attraverso incontri settimanali di due ore ciascuno all’interno del carcere cittadino in cui poter discutere, ma anche concretizzare i pensieri degli ospiti della struttura, attraverso l’arte della scrittura. Intento ulteriore è stato quello di sviluppare dinamiche relazionali, che coinvolgano soggetti provenienti da contesti differenti, ma che hanno in comune una conoscenza diretta o indiretta dell’ambiente carcere.

Alcuni degli articoli realizzati durante gli appuntamenti settimanali hanno trovato spazio all’interno di una nuova sezione del giornale dell’Associazione, “Libertà di Parola”. L’insieme dei testi realizzati rappresenta invece il corpo di una pubblicazione vera e propria.“NON GIUDICARE!! Pensieri di uomini non liberi”, questo il titolo del libro, è quindi l’ultima fatica editoriale dell’associazione pordenonese. Si tratta di una pubblicazione rivolta agli autori dei testi, ma soprattutto ad un pubblico più ampio. L’obiettivo è quello di far conoscere “l’ambiente carcere” ed i suoi “abitanti” all’esterno, abbattendo così virtualmente i muri che dividono persone che abitano, anche se in diverso modo, la stessa città.

Alla conferenza stampa interverranno Ada Moznich, presidente dell’associazione “I Ragazzi della Panchina”; Cristina Colautti, operatrice dell’associazione “I Ragazzi della Panchina”; Alvise Sbraccia, ricercatore di sociologia giuridica della devianza e mutamento sociale, membro dell’Osservatorio nazionale “Antigone” per i diritti e le garanzie nel sistema penale; Alberto Quagliotto, direttore della Casa Circondariale di Pordenone;

Gli autori dei testi del libro che, per la loro situazione giuridica, non potranno essere presenti, parteciperanno indirettamente alla presentazione, attraverso una video/intervista nella quale potranno spiegare, dal loro punto di vista, il valore del percorso svolto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: