LDP 1/2016

aprile 22, 2016

LDP 1-2016 cop
E’ consultabile on-line e si può gratuitamente prendere in forma cartacea nelle sacche e nei principali luoghi pubblici della città, il nuovo numero del giornale Libertà di Parola n°1 2016. La copertina colpisce con la meravigliosa foto dal Teatro Verdi perché il tema di questo numero parla di teatro ed anche “Non solo Teatro” come recita il titolo. Si propone un piccolo ma intenso viaggio all’interno di un teatro di sperimentazione e ricerca, attraverso il racconto della rassegna “Interazioni” promossa dal Teatro Verdi e del progetto “Speakeasy” realizzato all’interno degli spazi di PnBox. Si continua la lettura con l’immancabile appuntamento della rubrica di Codice a S-Barre, testi dal “Castello”. Si continua con diversi articoli che escono dal cuore e che parlano di amici a quattro zampe, di impegno civile per una città pulita, un pezzo di vita che esce da una esperienza comunitaria a Conegliano ed anche un articolo della nostra ultima tirocinante. L’approfondimento parla, in questo numero, del difficile tema delle adozioni. Abbiamo cercato di affrontare questo argomento con delicatezza, intervistando famiglie adottive, figli adottati, esperti nell’accompagnamento alle adozioni, termini legali. 4 facciate da leggere in un fiato. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

“TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO DENTRO” A “LE VOCI DELL’INCHIESTA”

aprile 21, 2016

DSC_0339 Domenica 17 Aprile, in occasione del festival “Le voci dell’Inchiesta”, siamo stati ospiti dell’associazione culturale CinemaZero e su questo importante palcoscenico abbiamo avuto modo di proporre un momento culturalmente ed emotivamente significativo. Sono stati proiettati il documentario “Guantanamo’s child: Omar Khadr”, di Patrik Reed, ed il corto, prodotto da I Ragazzi della Panchina con la regia di Davide Pettarini, “Tutto quello che abbiamo dentro” che hanno aperto una finestra su due differenti realtà carcerarie, quella del penitenziario di massima sicurezza di Guantanamo e quella della Casa Circondariale di Pordenone. A conclusione delle proiezioni è stato possibile ascoltare i commenti dei rispettivi registi, raccontare il progetto “Codice a s-barre” ed il significato del video “Tutto quello che abbiamo dentro”. Leggi il seguito di questo post »


LA PANKA A “LE VOCI DELL’INCHIESTA”

aprile 5, 2016

invito le voci dell'inchiestaVi segnaliamo un evento davvero interessante, una proposta culturale targata I Ragazzi della Panchina e Cinemazero. Da diversi anni ormai il progetto “Codice a S-Barre” della Panka si propone di sviluppare un percorso di espressione personale attraverso la scrittura all’interno del carcere cittadino. Attraverso questo progetto, finanziato dall’Ambito Urbano 6.5, l’Associazione ha avuto modo di realizzare un libro “Non giudicare!!” , un filmato “Tutto quello che abbiamo dentro”, che presenteremo in occasione del festival Le voci dell’inchiesta, oltre alla consueta rubrica Codice a s-barre, presente in ogni numero di Libertà Di Parola, da oltre due anni. I Ragazzi della Panchina, attraverso questo progetto, hanno avuto anche la possibilità di proporre alla cittadinanza momenti culturali che possano aprire una finestra verso il dentro, verso il carcere, verso tutte quelle persone che in maniera diversa sono, in ogni caso, cittadini di questa città e come tali, la vivono. Tante le iniziative che nel corso degli anni sono state proposte con successo. Quest’anno si inizia, grazie all’ottima collaborazione con Cinemazero, attraverso la gestione di una spazio all’interno dell’evento “Le Voci dell’Inchiesta” e proponendo la visione di due proiezioni:

Guantanamo’s child: Omar Khadr e Tutto quello che abbiamo dentro

Domenica 17 Aprile 2016 dalle ore 14.30 presso Cinemazero di Pordenone

Biglietti e abbonamenti presso Cinemazero e Mediateca Cinemazero. Leggi il seguito di questo post »