LA PANKA A “LE VOCI DELL’INCHIESTA”

invito le voci dell'inchiestaVi segnaliamo un evento davvero interessante, una proposta culturale targata I Ragazzi della Panchina e Cinemazero. Da diversi anni ormai il progetto “Codice a S-Barre” della Panka si propone di sviluppare un percorso di espressione personale attraverso la scrittura all’interno del carcere cittadino. Attraverso questo progetto, finanziato dall’Ambito Urbano 6.5, l’Associazione ha avuto modo di realizzare un libro “Non giudicare!!” , un filmato “Tutto quello che abbiamo dentro”, che presenteremo in occasione del festival Le voci dell’inchiesta, oltre alla consueta rubrica Codice a s-barre, presente in ogni numero di Libertà Di Parola, da oltre due anni. I Ragazzi della Panchina, attraverso questo progetto, hanno avuto anche la possibilità di proporre alla cittadinanza momenti culturali che possano aprire una finestra verso il dentro, verso il carcere, verso tutte quelle persone che in maniera diversa sono, in ogni caso, cittadini di questa città e come tali, la vivono. Tante le iniziative che nel corso degli anni sono state proposte con successo. Quest’anno si inizia, grazie all’ottima collaborazione con Cinemazero, attraverso la gestione di una spazio all’interno dell’evento “Le Voci dell’Inchiesta” e proponendo la visione di due proiezioni:

Guantanamo’s child: Omar Khadr e Tutto quello che abbiamo dentro

Domenica 17 Aprile 2016 dalle ore 14.30 presso Cinemazero di Pordenone

Biglietti e abbonamenti presso Cinemazero e Mediateca Cinemazero.

Guantanamo’s Child: Omar Khadr di Patrick Reed e Michelle Shephard (Canada, 2015. 80’)
Omar Khadr ha il triste primato di essere il primo bambino soldato processato dagli Stati Uniti dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, per un’accusa mai pienamente provata. Purtroppo però dopo l’11 settembre, i bambini coinvolti in conflitti in cui muoiono soldati americani vengono puniti con la reclusione in prigioni di massima sicurezza, allontanati dalla famiglia e, una volta adulti, processati. Dopo aver trascorso metà della sua esistenza dietro le sbarre, di cui una decina d’anni a Guantanamo dove era il prigioniero più giovane (quindicenne all’ingresso), Khadr è stato rilasciato nel 2015: vederlo oggi, con la sua forza, il suo sorriso, commuove, disarma, ci fa vibrare di speranza.

Tutto quello che abbiamo dentro di Davide Pettarini (Italia, 2015. 10’)
Elton, un ex detenuto di origini albanesi, entra nel “Castello” (il carcere di Pordenone) per farsi intervistare dai detenuti che, per l’occasione, si improvvisano giornalisti. Incalzato dalle loro domande, racconta la sua storia: entrato in carcere neppure ventenne, sconta 15 anni dai quali esce trasformato. Oggi insegna all’università di Padova e lavora come giornalista per la rivista Ristretti Orizzonti. Per Elton il carcere è stato anche occasione di crescita sociale e personale, pur restando per tutti principalmente “l’albanese che si è fatto quindici anni di carcere”.

In seguito alle proiezioni prenderanno parola: Stefano Anastasia (Ricercatore di filosofia e sociologia del diritto all’Università di Perugia, tra i fondatori dell’associazione Antigone, di cui è Presidente Onorario); Cristina Colautti (educatrice Ass. I Ragazzi della Panchina e referente Codice a S-Barre); Davide Pettarini (Videomaker e regista di “Tutto quello che abbiamo Dentro”).

Due proiezioni che in 90 minuti totali offrono la possibilità di affacciarsi ad uno spaccato di vita che sembra sempre troppo lontana da noi per poter pensare di farcene carico e che, invece, è molta più vicina di quanto si possa anche solo immaginare.

La possibilità di poter ascoltare ma anche di potersi confrontare con i tre professionisti presenti in sala, è la degna conclusione di un appuntamento culturale dal forte impatto emotivo.

Via spettiamo numerosi

Una risposta a LA PANKA A “LE VOCI DELL’INCHIESTA”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: