DA PADRE A FIGLIA

padri_figli

La vita da detenuto la si conosce, ma non esiste cancello, sbarra, rumore di chiavi, odore o divisa che possa fermare l’amore di un padre per la propria figlia. Ma non è solo l’amore che conta, ma la mancanza di quegli attimi che lo fanno ricordare. Attimi in cui giocavo con lei e in cui giocherò ancora! In questi attimi capisco lo sbaglio e il perché sono qui. Ormai mia figlia Chantal ha 11 anni (perché cresce così veloce?). Io per lei sono un padre, ma credo di essere più un gran amico. Con lei scopro i miei difetti e i miei pregi e quando ride io rido, quando sono serio lei ride, quando combina un guaio io rido. Ricordo tre anni fa a Carnevale; già da giorni mi diceva come voleva vestirsi: passava da principessa a diavoletta etc…Finché una sera seduti sul divano mi ha chiesto “Papi, tu domani ti vesti per Carnevale?”. Mi sono girato e l’ho guardata ridere. Ora, ditemi voi (che leggete un pezzo della mia vita) come potevo dirle “No, non mi vesto, io sono grande!”. Gli ho risposto invece “Quest’anno facciamo così: decidi tu!”. E lei cosa ha scelto tra tante maschere? La più incredibile! Chantal, infatti, mi ha guardato e mi ha detto: “Papà, ti vesti come mamma!”. Ho detto ok, ma il mio pensiero è stato “sono fregato!”. Il giorno dopo mi sono svegliato e lei aveva già tirato fuori vestiti, scarpe, trucchi. Mi ha portato il caffè in giardino e mi sono detto: “Cominciamo bene…”. Dopo il caffè, mi ha portato i vestiti ed è iniziata la mia agonia! Mamma e figlia erano andate a comprare tutto! Chantal così ha iniziato a truccarmi, mi ha messo il rossetto, le ciglia finte, l’ombretto e perfino le unghie finte. L’unica cosa che sono riuscito a rifiutare è stata la ceretta alle gambe! Et Voilà: il papi diventa donna per un giorno! Così siamo usciti: lei vestita da zombie, la mamma vestita da diavolo e io…da mamma. Abbiamo passato una giornata straordinaria. Ma una lezione ho imparato: la felicità di mia figlia è indispensabile! Vi ho raccontato un mio momento di felicità fuori da questa cella e ora che ho scritto tutto ciò mi dico: Fabio sei un coglione! A voi, invece, dico: imparate dal passato!

 

Fabio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: