il principe risponde

luglio 9, 2009

per me posso rispondere. la mia risposta è che io qua diciotto anni, mai uscire. come posso andare in africa solo con pantaloni, anzi solo uno pantalone ho. si voi mi dà mio contributi che ho dato, almeno da prendere materiale per fare qualcosa là, io torna. così non torna. senza soldi no posso tornare. io vuole tornare in africa, ma non posso andare. se torna così loro mi dire sei stato anni anni in europa e vieni a piangere la fame da noi?  per me non ho visto mai effetto di racismo, diciotto anni che sono qua. altri africani che sono venuti solo a fare giro di roba qua, per me meglio via.


Se me lo dicevi prima…

giugno 25, 2009

Ho visto Gigi a foto di vota. Si io sapevo prima che Gigi anche diventato membra politica poteva essere là il giorno della vota e dire di votare questo gruppo qua perché lì c’è un leader che si chiama Gigi Dal Bon. Si voi votato per questo gruppo qua si poteva cambiare Pordenone. Alla prossima volta io voterò questo gruppo.  Quando anno vota ancora? Che io dire anche ai miei fratelli africani vota  Gigi Dal Bon, che lui può cambiare. Per fare cambiare il futuro di Italia. Nella sua esperienza io, Mobutu Seseseko Kukunguendo Uasabanga, lo conosco. Perché lui ha passato già il tempo che Italia sta ora, quindi lui sa come migliorare. Qua in giro di notte  vai stazione di treno e vedi gente che buca gente che vende gente che mette nel naso gente che fumi, allora secondo me Gigi può dare mano di migliorare questa pratica di drogarsi. Mi piace di più di Gigi che cosa che lui non vuole, che non piace più, adesso piace a Italia.  Secondo me si voi votate questo gruppo qua tramite Gigi dal bon Italia può tornare come prima. Questo gruppo qua cambierà Italia, comincia Pordenone.


cristo e la crisi

aprile 2, 2009

Secondo me due giorno fa c’era assemblea qua in Londra c’era aanche obama pe motivo di crisi. ho letto anche sul giornale. Per me questa crisi nelle dialògo dei deputati non si può uscire, neanche obama no può fare, si no per me bisogna dire a papa e a tutti i cristiani di pregare gesù che ci tiri fuori di questa crisi. si lui viene, prendere noi e andiamo sopra e lì sopra non c’è fabbriche, non c’è fame, non c’è neanche enel da pagare, non c’è macchina. Per me per fare tornare gesù bisogna di fare cristo uniti, si no lui no torna. perchè dove può metter piedi? in cattolico, evanjelisti, testimoni di jeova, the way, dieu vivant, messaggero di dio, reconciliassione, betelehem,  pentecostali? è pieno di cristianismi. cinquantamila chiese e cristo è uno solo. facciamo lui uniti e vediamo se lui torna per tirare noi fuori da crisi.

leggete voi questo versetto biblico si è vero che lui hai detto che lui deve tornare: Matteo 24, versetto 5 a 18


Letto a una piazza (grande)

marzo 23, 2009

Sono stato veramente a bologna per cercare lavoro. A bologna non conosco amici africano ma solo amici italiano. Là lavoro c’è ma di abitazione non mi conviene, per quello che mi sono tornato ancora qua a Pn. Speriamo che trovi lavoro, sennò mi toca tornare ancora a bologna a vivere in mezzo ai topi. Nell’abitazione  là vai dentro e tu vedi veramente disastro: tu dormi qua tu dormi là , sempre solo una stanza. Trecento euro ala testa dormire un mese. Non si può fare vivere gente così, ho visto sei letto nella stanza, io sette. Quello proprietario di quella casa là si vede proprio che lui terrone perché  il suo modo di parlare. Lui solo uno in sua casa, noi sette persone tutti là.  Là non c’è agenzia, là c’è ufficio di collocamento: vai là scrivere il tuo nome numero di telefono e loro non vuole vedere immigrati senza lavoro e ti chiama subito. Non come qua agenzia che spetta spetta spetta non ti chiama mai. Un padrone cerca operai, e ufficio ti pesca e porta là. Agenzia non vuole più noi che avevamo lasciato lavoro da Zanussi.  Quando sono uscito dall’ufficio collocamento cercato subito strada per mi tornare a Pordenone. Ho dormito in stazione in bologna  e c’è anche pieno di gente là che dorme, fuori là c’è prostituta che qua a pordenone non c’è. Si io sindaco là posso dire guarda prendiamo loro tutte diamo loro luogo d’incontri; non possono stare in strada. Io pensato meglio vivere a pordenone, meglio a Pordenone dormire. Da Adele, in cantina.


ma allora come ti chiami?

marzo 9, 2009

il cartello sono andato a metterlo davanti INPS: CERCO LAVORO MA COME QUA NO C’è LAVORO SOLDI DI INPS è FINITO MI TOCCHERà  ANDARE A CASERTA. Quando messo questo all’inps, poi dopo due giorno questura m’hai mandato la lettera di andare a presentare da avvocato del foro di Pordenone per motivo di nominativo perchè su blog ho scritto cerco lavoro come mobutu seseseko, e ho blog di mobutu, ma loro vuole sapere come mi chiamo veramente. Chi è mobutu seseseko? mi ha chiesto questura. è un sopranome ho detto, come adesso gente di panchina mi chiama obama. no sono mobutu, no sono obama.  Ma allora come ti chiami? mi chiamo Bernardo, Bernardo N’toto.


Il principe cerca lavoro

dicembre 1, 2008

 

  Da dicembre che non lavoro. Meno male come vive sotto disoccupazione. Un’amica mi ha detto qua come non lavoro non posso far l’amore. Per quello che ho voglia che voi mi dà lavoro. Ho jà anche problema del afitto. Si io no lavoro non fa la’amore e non paghi nianche afitto. prossimo l’anno deve trovare lavoro. Senza lavoro come una persona può vivere? Si non trova mi tocca andare a Caserta a lavorare in nero. Per questo chiedo a tutti chi legge blog se sapete di lavoro, vi prego, dite a Mobutu Seseseko Kukunguendo Wasabanga. Schivete qui a blog.


nero?

settembre 23, 2008

Il primo bianco che ho visto? Woytila! Era Papa di Roma, io avevo undici anni ed è venuto in Congo. Io ho detto ma papà, perché loro bianchi e noi neri come il carbone per cucinare? Lui mi ha detto perché loro da quando erano piccoli han fatto doccia tutti i giorni e per questo bianchi. Allora io ho detto anch’io voglio diventare bianco e ho cominciato a far doccia tutti i giorni. Poi mio papà era nero, ma mio zio mobutu era più chiaro, mentre cugino di mio padre era nero nero nero.  Allora io chiesto a mio papà: ma perchè lui e così nero?  Perché lui lavora in campagna e non c’è la doccia pulita, c’è solo fiume. Non lo so se adesso hanno messo l’acqua in casa, ma a quei tempi tu svegliava e andava a fare bagno al fiume, ma lì c’era il pesce nero e io avevo paura.