Chi affronterà l’emergenza?

gennaio 31, 2012

Nonostante il freddo che ci sta attanagliando in queste ultime giornate, le attività dell’Associazione proseguono a gran ritmo. Purtroppo, non ci stancheremo mai di dirlo, a gran ritmo non avanzano i rapporti con i ragazzi che sono in città. Nel post intitolato “Rischio dispersione” avevamo denunciato quanto sta accadendo e tutto questo continua ad accadere. Ci troviamo con i ragazzi in città, nei parcheggi, ma chiaramente è tutto un altro lavoro rispetto a prima. Le solitudini continuano ad esserci e si fanno sentire con prepotenza. Molti dei ragazzi che vedevamo in sede ma che non facevano parte di nessun servizio, nonostante vivessero situazioni ed alto rischio, ora non si vedono più. Tutte le persone che avevano nella casa di Viale Grigoletti un punto di riferimento per sfogarsi, per ragionare, per prendere un respiro prima di ricominciare ad affrontare il “fuori”, ma con una storia non necessariamente da strada, ora sono irraggiungibili o quasi, ma non per questo hanno meno problemi, ma non per questo rischiano di non cadere in azioni e gesti deleteri per loro e per gli atri. Tutti quelli che poi vivono una disagio conclamato stanno crollando, fisicamente, psicologicamente. Fino ad ora non sono successi enormi problemi in città, fino ad ora… fino ad ora il freddo ha rintanato la maggioranze di loro, ma non resteranno in disparte per sempre… e poi?

Leggi il seguito di questo post »

Annunci